24.10.08

Continuano fino a domenica 26 ottobre le iniziative di Salvalarte e tre giorni del cigno a Pozzuoli, Bacoli e Quarto





Salvalarte di Legambiente

la campagna per la tutela del patrimonio artistico e culturale

ha posto sotto osservazione i siti archeologici dei Campi Flegrei

 

56 chili di CO2 risparmiati da ciascun ciclo-attivista del Cigno Verde

nel tour campano di Salvalarte

 

L’apertura straordinaria della Villa di Livia di Pozzuoli, di domenica 26 ottobre,concluderà la settimana campana di Salvalarte 2008. La campagna di Legambiente che da tredici anni si occupa di beni culturali e si batte per la conservazione, il restauro, la tutela e la valorizzazione dei tanti gioielli noti e poco noti disseminati per lo Stivale, quest’anno coniuga la salvaguardia della cultura al turismo sostenibile. Oltre ad accendere i riflettori su 39 opere da sottrarre all’abbandono, infatti, Salvalarte sta attraversando lo Stivale con l’uso esclusivo del treno e della bicicletta. Un viaggio a emissioni ridotte, che vede la FIAB, la Federazione Italiana Amici della Bicicletta, pedalare insieme a Legambiente.

Partita da Salerno domenica scorsa, la carovana di ciclo-attivisti del Cigno Verde ha percorso la pista ciclabile Salerno-Paestum per puntare il dito sul pessimo mantenimento di questa importante opera di mobilità sostenibile. L’iniziativa, che ha visto la straordinaria partecipazione di cento ciclo-attivisti, è stata una grande giornata di festa senza incidenti. Ma se qualche ciclista fosse caduto, avrebbe potuto riportare lesioni per via frammenti di vetro e ferro di cui la pista è letteralmente coperta.

Obiettivo della tappa salernitana della campagna anche accendere i riflettori su Paestum, sui suoi cinque chilometri di cinta muraria e sull’ex Tabacchificio. Da Paestum Salvalarte ha proseguito il suo viaggio alla volta dei Campi Flegrei, dove ha lanciato l’SOS sullo stato di abbandono e degrado in cui versano il mausoleo La Fescina e la Villa rustica del Torchio, a Quarto (Na), il sito Cento Camerelle di Bacoli (Na) e il sito archeologico di via Celle, a Pozzuoli. Insieme all’allarme, Legambiente ha lanciato la proposta di inserire questi beni nei finanziamenti POR 2007-2013, per reperire i fondi necessari al lororecupero e alla loro tutela. In sostegno di questa proposta domani, sabato 25 ottobre, alleore 18.30, presso il Caffè Letterario di Bacoli si terrà un incontro con proiezione di foto sullo stato di abbandono del sito di Cento Camerelle.  Parlando di tutela e valorizzazione del patrimonio artistico-architettonico, inoltre, è stato presentato il decalogo Salvalarte per un turismo sostenibile, che propone dieci buone pratiche di comportamento da adottare per una corretta fruizione dei beni culturali. Nella convinzione che siano coinvolti nel processo di salvaguardia e promozione del turismo cittadini, enti locali, operatori del settore e turisti, e che tutti possano dare un contributo importante. “Presentato in occasione della conferenza stampa alla Villa di Livia – ha commentato Carmine Maturo, responsabile Salvalarte Campania -  siamo molto soddisfatti che il decalogo Salvalarte sia stato pubblicamente “adottato” daFrancesco Escalona, Presidente del Parco Campi Flegrei. Ora, quindi, ci aspettiamo che l’Ente Parco adotti azioni concrete che possano promuovere le raccomandazioni del decalogo e salvaguardare i nostri gioielli caduti nell’oblio”.

Protagonista del tour campano di Salvalarte, insieme al patrimonio culturale, anche la mobilità sostenibile. Gli ambasciatori di Salvalarte, infatti, stanno visitando il Napoletano e i Campi Flegrei con la bicicletta. In sella alle loro bici e quindi senza produrre emissioni inquinanti, ad esempio, i ciclo-attivisti del Cigno Verde hanno percorso il tour che propone il city sightseeing, dimostrando con i fatti che un’alternativa davvero eco-compatibile all’auto e al pullman è possibile. A livello regionale, infine, la scelta di utilizzare come mezzi di trasporto solo il treno e la bicicletta, il viaggio di Salvalarte in Campania ha consentito un risparmio di 56 kg di anidride carbonica per ogni partecipante. Infatti, se gli attivisti del Cigno Verde avessero usato la macchina per coprire la distanza di 301 km percorsa nella tappa campana di Salvalarte avrebbero emesso 66 kg di anidride carbonica ciascuno, mentre usando il treno e la bicicletta ne hanno emessi solo 10 kg. 

Ricco di appuntamenti, il calendario di Salvalarte e dei Tre giorni del Cigno ai Campi Flegrei prosegue fino a domenica, proponendo ogni giorni un’iniziativa diversa.

Bacoli (Na), fino domenica 26 ottobre: Presso il Caffé Letterario sarà possibile visitare laMostra Salvlalarte  dedicata ai cosi più famosi di recupero di opere d’arte realizzati grazie al lavoro della storica campagna del Cigno Verde per i beni culturali.

Quarto (Na), da giovedì 23 a sabato 25 ottobrePresso il centro commerciale "Quarto Nuovo", in via Masullo, si terrà una mostra fotografica per denunciare lo stato di degrado e abbandono in cui versano i monumenti archeologici presenti sul territorio comunale. La mostra focalizza la sua attenzione in particolare sul mausoleo a cuspide piramidale "La Fescina" di via Brindisi, sulla Villarustica del Torchio di via Fasullo, sulla Pietra Bianca nell'omonima strada e sulla Mansio di via Consolare Campana. L’iniziativa è a cura di Legambiente Campania e del Circolo Legambiente Quarto.

Sabato 25 ottobre: Due gli appuntamenti della giornata: si inizia con la Passeggiata nel verde “Impariamo a  riconoscere le essenze arboree” (iniziativa a prenotazione obbligatoria, da effettuarsi al numero 081/294511), e si prosegue alle 18.30 presso il Caffé Letterario di Bacoli, con un incontro e un video dedicati allo stato di degrado del sito di Cento Camerelle. Le iniziative sono a cura di Legambiente Campanile e del Circolo Legambiente Neapolis 2000.

Pozzuoli, domenica 26 ottobre: Per l’appuntamento conclusivo di Salvalarte in Campania sarà eccezionalmente aperte alle visita la Villa di Livia. Per usufruire dell’apertura straordinaria di questo complesso imperiale che risale all’epoca augustea è necessario prenotarsi al numero 081/294511.

 

 

Ufficio Stampa Salvalarte

Laura Genga 348/2301239

stampa.salvalarte@legambiente.eu

Nessun commento:

Le pedonalizzazion negli ultimi 30 anni hanno valorizzato Napoli

Napoli, assieme ad altre 2 località in Italia è stata recentemente scelta dal New York Times come meta turistica mondiale.  Il futuro della ...