17.6.08

La salvaguardia del Patrimonio Culturale dai Rischi Naturali


Città di Napoli e area Campi Flegrei

Un Corso di Formazione di Legambiente per"La Salvaguardia del Patrimonio Culturale dai Rischi Naturali" obiettivo del corso è creare la prima task force del territorio di Napoli e Campi Flegrei, formata da specialisti del settore, pronta ad intervenire tempestivamente in caso di calamità sul territorio nella messa in sicurezza dell'immenso patrimonio culturale. Scadenza domande 25 giugno.


Il Coordinamento Nazionale di Protezione Civile Legambiente, iscritto all'elenco nazionale del Dipartimento della Protezione Civile, Il circolo Neapolis 2000 di Legambiente in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei e l'Associazione Il Regno di Virgilio con il Patrocinio dell'Assessorato alla Protezione Civile della Provincia di Napoli e dell'Ente Regionale Parco Campi Flegrei hanno organizzato un corso di formazione gratuito, volto a specializzare nella messa in sicurezza dei beni mobili, nel rilevamento dei danni agli edifici storici e monumentali, nel concorrere alla stesura dei piani di emergenza per i musei, nella valorizzazione, nel monitoraggio e nella tutela dei beni culturali sul nostro territorio.Questo settore ha dimostrato grandi capacità aggregative verso gli operatori rappresentando il fiore all'occhiello della Legambiente nelle attività di protezione civile.

E' bene ricordare che salvare i beni culturali in caso di emergenza è importante non solo per il valore intrinseco dell'opera d'arte, ma anche per il valore psicologico e di comunità che rappresentano per le popolazioni locali, nonché per salvaguardare quell'economia locale che vive intorno ai beni culturali.

L'obiettivo è creare la prima task force del territorio di Napoli e Campi Flegrei, formata da specialisti del settore, pronta ad intervenire tempestivamente in caso di calamità sul territorio nella messa in sicurezza dell'immenso patrimonio culturale Alla fine del corso verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

Chi può partecipare: Tecnici, studenti e laureati, cittadini soci di Legambiente Modalità di partecipazione: Inviare domanda all'indirizzo e.mail neapolis@hotmail.com o consegnare entro il 25 giugno 2008, a mano o via posta, presso la segreteria organizzativa presso Kronia S.r.l. Via M. Cervantes de Saavedra, 55/14s o presso il Circolo Neapolis 2000 di legambiente con indicati nome, cognome, luogo e data di nascita, residenza, recapiti, recapiti, breve curriculum e indicazioni sulle motivazioni di partecipazione. A parità di valutazione si farà riferimento all'ordine cronologico di consegna.

La partecipazione è gratuita è obbligatoria l'iscrizione all'associazione.

Selezione: Gli allievi verranno prescelti su base motivazionale e/o esperenziale, riservando la possibilità a chi ha fatto domanda di essere informati su altri corsi che si realizzeranno. Per informazioni ai seguenti numeri: 081.29.45.11 – 081.551.55.99

TERRE IN MOTO – FESTIVAL DELLE ARTI POPOLARI




TERRE IN MOTO: TERRE IN MOVIMENTO!


Il festival diventa a carattere itinerante.


In questa III° edizione toccherà la Campania, il Molise, la Grecia, la Romania.


La kermesse, promossa dal Centro di Cultura Popolare del Mediterraneo, costituisce oggi uno degli eventi più attesi sia per gli addetti ai lavori, sia per i giovani che spontaneamente coltivano l’amore per il ballo popolare e per la ricerca nel settore della musica popolare.
PROGRAMMA 2008


Seminari sulle Tradizioni Popolari


Laboratorio di Tammorra e Tamburello
Stage di Tammurriata e Pizzica
Concerti


Sul palco principale in scena ospiti rappresentativi della musica folk, tra storici e nuove tendenze. Presentazione collana discografica
Terre in moto diventa anche etichetta discografica!
Tutte le sere saranno presenti gli artisti legati al cartello: potremo assistere ad occasioni di spettacolo e di riflessione intorno al tema della canzone d’autore, un ascolto attento e raccolto con concerti, dibattiti, incontri con gli artisti.
E ANCORA:
Percorsi enogastronomici
Fiera dell’artigianato
LE DATE DEI CONCERTI
10/13 LUGLIO: MONTESARCHIO (BN)– centro storico
5/8 AGOSTO: MACCHIAGODENA (IS) – borgo antico
10/13 AGOSTO: SANTACROCE DEL SANNIO (BN) – centro storico
21/24 AGOSTO: BUCAREST –Museo di Arti contadine "Taranului Roman"
11/14 SETTEMBRE: ATENE - Museo strumenti tradizionali greci/Centro di
Etnomusicologia
18/21 SETTEMBRE: NAPOLI – Palazzo Mondragone
ARTISTI PRESENTI AL FESTIVAL
CARLO FAIELLO, LE ASSURD, ECLETNICA PAGUS, PICCOLA ORCHESTRA LA VIOLA, GAEMARIA PALUMBO P.S.P., TRIOTARANTAE, ORCHESTRA DI TAMBURI A CORNICE ARNALDO VACCA, INTI ILLIMANI HISTORICOS, I PETRI CA ADDUMUNU, TERRA SONORA, E ZEZI.
GEMELLAGGIO ROMANIA: OLGA BALAN & ROM DRACULAS
GEMELLAGGIO GRECIA: FOTINI DARRA

13.6.08

Trenitalia-Legambiente: Quest’estate viaggia in treno e Risparmi sul soggiorno


L’iniziativa promozionale è valida fino al 31 dicembre 2008, basta scegliere una delle strutture ricettive associate a Legambiente Turismo e aderenti all'accordo, contrassegnate dal simbolo del treno .

Una settimana o un weekend di vacanza all’insegna del risparmio e nel rispetto dell’ambiente. Basta andarci in treno e scegliere una delle strutture ricettive (hotel, camping, agriturismo, ostello, residence o B&B) contrassegnate con l’etichetta ecologica di Legambiente Turismo (ancor prima del lancio dell'offerta promozionale avevano aderito 26 strutture).
Questi, in sintesi, i capisaldi dell’accordo sottoscritto e presentato oggi a Roma da Trenitalia, la società di trasporto del Gruppo Ferrovie dello Stato e da Legambiente Turismo.
L’iniziativa, è valida fino al 31 dicembre 2008 e prevede una riduzione sul costo del soggiorno, dietro presentazione di un biglietto ferroviario di andata e ritorno (per qualsiasi treno o servizio) del valore complessivo minimo di 20 euro.
La formula di sconto è strutturata in due offerte distinte e vale per qualsiasi tipo di struttura (dal bed and breakfast agli hotel a 4/5 stelle): l’offerta settimanale consente di soggiornare per 7 notti (comprensive di colazione) e pagarne solo 5 , quella del weekend, invece, offre la possibilità di soggiornare per 3 notti (comprensive della colazione) e pagarne 2.
Per usufruire della promozione, basta informare la struttura - al momento della prenotazione – che ci si vuole avvalere dello sconto e all’atto del saldo, presentare il biglietto ferroviario di andata e ritorno.
Non sono previste limitazioni circa il tipo di treno o il servizio utilizzato e la riduzione è applicabile anche ai turisti stranieri che acquistano i biglietti Internazionali all’estero.
Saranno inoltre a disposizione per la clientela che aderisce all’iniziativa promozionale soluzioni di trasporto in loco a basso impatto ambientale quali biciclette, car sharing e mezzi pubblici di cui saranno acquistabili i biglietti e forniti gli orari.)
Per ulteriori informazioni sull’iniziativa e sapere quali strutture aderiscono all’iniziativa, basta consultare il sito http://www.legambienteturismo.it/ o il sito http://www.ferroviedellostato.it/ nella sezione “Trenitalia per i passeggeri”.
Gianfranco Battisti per Trenitalia ha ricordato come “il confronto e la collaborazione tra le Ferrovie dello Stato e Legambiente procedano ormai da anni, sostenute da un comune denominatore: la salvaguardia dell’ambiente. Il treno – ha ricordato Battisti – è il mezzo di trasporto pubblico a minor impatto ambientale ed è protagonista negli spostamenti quotidiani di milioni di persone. Basta pensare che l’incremento di viaggiatori registrato lo scorso anno sui treni regionali (+60mila al giorno) ha determinato minori emissioni di C02 nell’atmosfera per circa 37mila tonnellate. E dal 2010, con il completamento della nuova rete ferroviaria ad Alta Velocità/Alta Capacità sull’asse Torino – Milano – Roma – Salerno (dicembre 2009), il treno sarà in grado di sottrarre all’ambiente, 2,5 milioni di tonnellate di emissioni inquinanti. Il trasporto su ferro è quindi destinato a diventare sempre di più il partner ideale di un turismo eco-sostenibile, all’insegna di un modo di viaggiare meno stressante e più responsabile.
Rossella Muroni, Direttrice Generale di Legambiente, ha sottolineato come “da sempre ci sia anche nel turismo un’attenzione al problema della mobilità per e nelle località di vacanza. Spesso infatti queste località hanno una struttura ed una viabilità non adeguate al carico di traffico che vi si concentra nel periodo estivo e questo causa disagi ai turisti ma soprattutto ai residenti. L'accordo con Trenitalia va quindi nella giusta direzione e vede l'adesione di molti albergatori all'offerta prevista da questo accordo diretto a rendere più confortevole ed economico il viaggio per le vacanze”.
Luigi Rambelli, Presidente di Legambiente Turismo, ha ricordato che nelle oltre 300 strutture ricettive aderenti, con 60.000 posti letto in 14 regioni italiane sono previsti obblighi anche in tema di mobilità. Infatti – ha precisato Rambelli - prevediamo come punto obbligatorio per gli albergatori la promozione della mobilità leggera e dei mezzi pubblici (treni e autobus) per arrivare alla destinazione prescelta (e anche per viverla). I risultati raggiunti sono sorprendenti: da una ricerca condotta nel 2006 e 2007 sulle strutture a noi associate risulta che il solo utilizzo delle bici al posto del mezzo privato per spostarsi nella località consente di risparmiare oltre 500 tonnellate di CO2 in tre mesi di apertura”.

8.6.08

Sabato 7 giugno oltre 60.000 persone a Milano in Marcia per il clima


Oltre 60000 persone hanno partecipato sabato 7 giugno a Milano alla “Marcia per il clima”, la giornata di mobilitazione organizzata da un vasto cartello di organizzazioni, da Legambiente all'Arci, da Slow Food ai sindacati.
La manifestazione, cominciata nella mattinata intorno ai 160 stand allestiti in un festoso Corso Venezia chiuso al traffico, è proseguita con un corteo partito da piazza San Babila.
35000 i cittadini che hanno sfilato dietro lo striscione composto dalle bandiere delle 60 associazioni promotrici della marcia.
Un modello energetico basato sull'efficienza e sulle rinnovabili, una mobilità sostenibile che punti sullo sviluppo del trasporto pubblico, pratiche agricole ecocompatibili e una finanziaria finalizzata al raggiungimento degli obiettivi previsti per l'Italia dalla strategia europea: questi alcuni dei punti della Carta di impegni sottoscritta dal comitato promotore dell'evento.
“Siamo in piazza oggi per richiamare l’attenzione della politica sull’urgenza di affrontare in modo concreto il problema dei cambiamenti climatici” - ha dichiarato Vittorio Cogliati Dezza, presidente nazionale di Legambiente, dalle file del corteo.
“Abbiamo costruito la più ampia rete europea per il clima – ha detto il presidente di Legambiente - e questo è solo l’inizio di un percorso che vogliamo portare avanti insieme al maggior numero possibile di cittadini. Ma attenzione, la nostra è una manifestazione ‘per’ e non contro. Chiediamo innanzitutto politiche a sostegno delle energie rinnovabili, interventi sulla mobilità a partire dalla sviluppo del trasporto pubblico locale e dei treni per i pendolari”.
“Sbaglia chi considera che andare incontro agli obiettivi di Kyoto sia una zavorra per il Paese – ha aggiunto Cogliati Dezza -. Al contrario, ridurre le emissioni di CO2 rappresenta una grande opportunità per modernizzare i nostri settori produttivi e creare nuovi spazi d’occupazione, per indicare la strada da seguire ai Paesi in via di sviluppo e avere un’Italia più pulita e più moderna. Ecco perché in occasione di questa marcia abbiamo stilato una dettagliata Carta di impegni che presenteremo al governo la prossima settimana”.


Le pedonalizzazion negli ultimi 30 anni hanno valorizzato Napoli

Napoli, assieme ad altre 2 località in Italia è stata recentemente scelta dal New York Times come meta turistica mondiale.  Il futuro della ...