16.2.07

ROMA: 'LE CITTA' DELLA CULTURA' RILANCIA IL TURISMO CULTURALE

Tre giornate di studio, confronto e valutazione di possibili soluzioni ovvero 'Le citta' della cultura', IV conferenza nazionale degli assessori alla Cultura e al Turismo di scena presso Villa Romanazzi Carducci a Bari dal 15 al 17 marzo 2007. Un appuntamento biennale, promosso dall'Associazione nazionale comuni italiani (ANCI), dalla Conferenza delle regioni e delle province autonome, dell'Unione delle province autonome, dell'Unione delle province d'Italia, da Legautonomie, dall'Unione nazionale comuni comunita' montane ed enti montani, dalla Federculture, dal Formez, dalla regione Puglia, dal comune e dalla provincia di Bari, che vedra' l'apertura dei lavori affidata a Fausto Bertinotti, presidente della Camera dei Deputati, e da Francesco Rutelli, vice presidente del Consiglio e ministro per i Beni e le Attivita' Culturali a testimoniare la necessita' e la volonta' di un intervento governativo organico e concreto.Un convegno che intende fare il punto sul binomio turismo-cultura in particolar modo, per le citta' d'arte come Roma, Torino, Milano, Firenze, Bologna e Genova che, dal 1998 al 2005, hanno incrementato l'impegno finanziario per la cultura del 70%. ''Nonostante la legge finanziaria - ha sottolineato Maurizio Barracco, presidente di Federculture - abbia assegnato al ministero per i Beni e le Attivita' Culturali risorse per un totale di 536.856.000 di euro per ognuno degli anni 2007, 2008 e 2009 con un incremento di 130.000.000 di euro rispetto all'anno precedente, il rapporto tra la spesa per la cultura ed il bilancio dello stato per il 2007 e' pari allo 0,29 % a fronte dello 0,35 % nel 2002. Paradossale appare dunque una situazione di crisi di spesa dei comuni rispetto ad un incremento dei fondi per la cultura a livello nazionale''.

AMBIENTE: LEGAMBIENTE E TRENITALIA, ORA UN VIAGGIO E' GRATIS

ANSA) - ROMA, 15 feb - Partire in vacanza senza pagare il viaggio, lasciando l'automobile a casa e scegliendo di spostarsi in treno. L'idea e' di Legambiente, che trova un modo concreto per festeggiare il compleanno del protocollo di Kyoto dando cosi' un taglio alle emissioni del trasporto su gomma. Da oggi infatti, grazie ad un accordo siglato da Trenitalia e Legambiente Turismo, sara' possibile passare sei giorni con un trattamento di mezza pensione in una delle oltre 30 strutture aderenti all'iniziativa e sparse lungo lo stivale facendosi rimborsare il prezzo del biglietto del treno, andata e ritorno, dall'albergatore. Una volta sul posto il cliente non viene abbandonato, ma potra' spostarsi grazie a servizi navetta, biciclette, mezzi pubblici e car sharing. Gli italiani potranno sperimentare il servizio gia' dalle prossime vacanze di Pasqua, ma la prova del fuoco sara' sicuramente l'estate 2007. ''Le strutture aderenti, fra hotel, campeggi, agriturismi, ostelli, residence o Bed and Breakfast, fanno parte di un bacino di oltre 318 strutture ricettive per un totale di 50.000 posti letto, che adottano misure per ridurre il proprio impatto ambientale spiega Luigi Rambelli, presidente di Legambiente Turismo Nel 2006 queste strutture hanno risparmiato 355.000 metri cubi di acqua e 24.000 Mw/h di energia elettrica per scaldarla, oltre a due tonnellate e mezzo di plastica delle confezioni monouso, come quelle della marmellata per la colazione la mattina''. La rivoluzione per un turismo eco-sostenibile pero' passa anche dai trasporti, ed ecco allora la sperimentazione del rimborso del biglietto del treno e delle biciclette per spostarsi in loco, partita gia' a Riccione nel 2005 ed oggi estesa a livello nazionale. Otto le Regioni coinvolte: Veneto, Emilia Romagna, Marche, Abruzzo, Umbria, Toscana, Campania e Calabria. Dalle classiche mete della Riviera romagnola, come Rimini, Riccione e Cervia, all'isola d'Elba o il Cilento, il turista potra' scegliere la sua meta per le vacanze, con il viaggio a costo zero. ''Il confronto e la collaborazione tra le Ferrovie dello Stato e Legambiente procedono ormai da anni, sostenute da un comune denominatore: la salvaguardia dell'ambiente ha detto Vincenzo Sacca', responsabile della vendita ed assistenza della Divisione passeggeri nazionale e internazionale di Trenitalia Questa e' un'operazione virtuosa: laddove ci saranno risposte positive, con numeri significativi, nulla impedisce che in futuro venga incentivata maggiormente questa iniziativa''. L'offerta, che promuove quindi una vera e propria 'cura del ferro', e' valida fino al 30 settembre 2007 e sara' pubblicizzata sul sito internet di trenitalia e su www.legambienteturismo.it. Il rimborso sara' relativo alla tariffa di seconda classe senza limitazioni riguardo al tipo di treno utilizzato (dall'Eurostar al Regionale), alla percorrenza chilometrica o al numero di camere/persone a cui puo' essere applicata. Y62-CAM
15/02/2007 18:44

Le pedonalizzazion negli ultimi 30 anni hanno valorizzato Napoli

Napoli, assieme ad altre 2 località in Italia è stata recentemente scelta dal New York Times come meta turistica mondiale.  Il futuro della ...