13.11.06

4.11.06

Napoli - camorra - sicurezza - è ora di cambiare - cominciare da sè...

Tante volte, spesso a giusta ragione, ci arrabbiamo con chi ci governa o con chi occupa posti di responsabilità... Poche volte analizziamo il nostro comportamento...per questo ci sfugge il fatto che anche una piccola azione quotidiana può salvare Napoli dalla cultura criminale...




"Camorrista" è....

"Camorrista" è chi asseconda certe abitudini e atteggiamenti, commettendo ognigiorno piccole furberie e infrazioni,

chi va in moto senza casco,

chi in motorino ci va e porta moglie e figli tutti assieme,

chi non usa rispettare il codice della strada.


"Camorrista" è chi va tutti i giorni in auto senza cinture,

chi parcheggia abitudinariamente sul marciapiede,

chi sfreccia per le isole pedonali,

chi non dà precedenza ai pedoni,

chi suona il clacson anche quando il semaforo è ancora rosso,

chi chiede di togliere una multa e chi la toglie.


E' "camorrista" chi non rispetta le file,

chi vuole fare il furbo,

chi compra per strada da uno sconosciuto pensando di fare "un affare",

chi và in ufficio solo per firmare,

chi chiede lavoro ma ha un'attività imprenditoriale a nome di un altro,

chi chiede "raccomandazioni" e chi le fa,

chi non chiede lo scontrino fiscale e chi non chiede fatture "perché così risparmia".


E' "camorrista" chi butta quotidianamente i rifiuti fuori orario,

chi butta gli avanzi per strada,

chi non usa i cestini,

chi accompagna il proprio cane a sporcare le strade con gli escrementi,

chi usa i mezzi pubblici e non compra i biglietti e chi li compra e non li oblitera.


"Camorrista" è chi affigge i manifesti abusivi,

chi imbratta i muri e monumenti con scritte e graffiti,

chi vandalizza l'arredo urbano.


Evitiamo la morte di Napoli a piccole dosi, ricordandoci che la delinquenza e la camorra la si combatte anche con i piccoli gesti quotidiani, rifiutando ed emarginando gli atteggiamenti che potrebbero sembrare ormai consuetudini mentre sono propri di una cultura camorrista.

Soltanto l'ardente volontà di cambiare, cominciando da se stesso, porterà al raggiungimento di una città più bella, più sicura e più gentile.

Carmine Maturo