12.4.06

Valle d'Aosta, un marchio per il turismo sociale ed ecocompatibile

Ennio Pastoret, 'dobbiamo superare la monocultura dell'accoglienza alberghiera in una prospettiva della diversificazione'


La proposta di creare un marchio per il turismo sociale ed eco-compatibile in Valle d'Aosta, è quanto è stato formulato da parte dell'assessore regionale al Turismo, Ennio Pastoret e dal presidente dell'Ente Bilaterale del Turismo, Giorgio Piacentini. L'assessore ha infatti sottolineato 'dobbiamo superare la monocultura dell'accoglienza alberghiera e della ricettività tradizionale, in una prospettiva della diversificazione della nostra offerta turistica, promuovendo nuove forme di accoglienza'. Rientrano quindi in questa ottica le iniziative da parte della Regione che sono mirate a valorizzare i rifugi alpini, o gli ostelli della gioventù, esperienze che, come sottolineato da Pastoret, 'non si pongono in concorrenza rispetto agli alberghi e che possono arricchire il panorama turistico regionale'.