2.12.16

Tu scendi dalle scale Quinta edizione 2016


l'8 dicembre avrà inizio l'ottava edizione di tu scendi dalle scale, l'iniziativa del coordinamento scale di Napoli che ogni anno, da cinque anni propone a Napoletani e turisti percosi inediti e panorami mozzafiato.

Anche quest'anno ripropongo la mia visita, uno Slow tour lungo le antiche scale della Collina Gentile.
Una passeggiata della bellezza: da Via Foria al Moiariello di Capodimonte, attraverso le scale di “Ieri, Oggi e Domani”, il famoso film interpretato dalla Loren e da Mastroianni.
Appuntamento ore 10,30 Chiesa San Carlo All'Arena in Via Foria 70, dov'è custodito quello che ho definito il "Cristo Svelato" del Naccherino
Prenotazioni obbligatoria carmine@carminematuro.info – tel 3388408138 - (contributo volontario associativo) - Legambiente Parco Letterario Vesuvio.
Il programma completo di "Tu scendi dalle Scale - scaledinapolicom


23.11.16

Il Cristo Svelato di Michelangelo Naccherino

Non c'è alcun biglietto d'ingresso da pagare per ammirarlo e nemmeno si trova in un Museo, è stato scolpito da uno dei maggiori scultori trasferitosi a Napoli nel 500'.
Si tratta del Cristo crocifisso scolpito nel marmo da Michelangelo Naccherino nel 1599 ed originariamente esposto nella Cappella dei Duca di Caselluccia nella Chiesa dello Spirito Santo.
Lo ritrovò Tito Angelino nel 1835 nascosto e abbandonato in un ripostiglio della Sagrestia. Fu stimato di grande valore artistico dal Ministero del tempo, il quale, apprezzando la bellezza dell'opera, deliberò l'esposizione nel Museo degli Studi.
Successivamente al restauro della Chiesa San Carlo All'Arena, il Crocifisso fu trasferito e collocato sull’altare maggiore della Chiesa e lì vi rimase per quasi cento anni, fino al 1927, quando un furioso incendio distrusse la Chiesa e il Cristo crollò al suolo sbriciolandosi in tanti pezzi. 
Successivamente, il Crocifisso venne restaurato e le evidenti fratture ricomposte oggi esaltano la sofferenza ed enfatizzano la passione del Cristo evidenziando la bellezza della scultura del Naccherino, e originando poi grande devozione.
La costruzione della Chiesa è dedicata a San Carlo Borromeo, fu voluta dai Circestensi tra il 1636 e 1632 su progetto di Frà Nuvolo, il domenicano Giuseppe Donzelli.
L'appellativo all'Arena è dovuto ai detriti (la rena in napoletano) che dalle Colline di Capodimonte e MIradois si incanalavano e ancora, quando piove forte, scorrono in Via Foria, fino all'Arenaccia.
Di fatto, la chiesa ha dato il nome all'intero quartiere.
La pianta della Chiesa è sul modello del Pantheon di Roma: una cupola con sette cappelle.

31.10.16

Scale di Napoli. Abbiamo aspettato la firma ufficiale in Prefettura per liberare la gioia e applaudire alla Città di Napoli

    Abbiamo aspettato la firma ufficiale in Prefettura per liberare la gioia e applaudire alla Città di Napoli per questo nuovo ed importantissimo risultato per il quale il Coordinamento delle Scale di Napoli è impegnato ormai da oltre 6 anni. 
    Ringraziamo il Sindaco De Magistris che ci ha creduto, assieme a noi, con intelligenza e sensibilità.  
    La firma per il Patto per Napoli prevede importantissimi interventi destinati a migliorare le condizioni delle periferie e della mobilità a Napoli,  insieme anche  al finanziamento per la riqualificazione delle Scale di Napoli: finalmente vedremo realizzato il più lungo percorso  pedonalizzato al mondo che consente di percorrere a piedi il tratto dal Piazzale San Martino  fino a Spaccanapoli, così come l'abbiamo sempre immaginato.
     Inevitabilmente questo itinerario  diventerà il simbolo della nuova rete di scale che saranno recuperate e valorizzate, ma ricordiamo che a Napoli ci sono “135 scale e 69 gradinate:  numeri sorprendenti alla portata dei piedi, e non delle ruote, non dei motorini, che mettono in relazione parti distanti della città ma ancora versano in stato di abbandono.” 
Come si realizza  questo investimento per le Scale di Napoli? A quale delega competerà? Queste sono ora le nostre domande,  divertite e un po’ provocatorie, ma sono domande importanti, perché necessitano di risposte coraggiose e visionarie.
Suggeriamo queste deleghe: Bellezza, Paesaggio, Pedonalità, Turismo sostenibile, Cultura, Manutenzione straordinaria ed Ordinaria, Qualità dell’accoglienza, Qualità della vita dei napoletani. 
    Nel 2012 raccogliemmo le firme e presentammo al Sindaco il  Manifesto per il Recupero delle Scale di Napoli e oggi, come allora, pensiamo che l’intervento per le Scale di Napoli debba rappresentare davvero il simbolo del Patto con i Napoletani per migliorare la sicurezza di molte zone della città, per ampliare l’offerta pedonale, di verde, di socialità e di turismo sostenibile.

18.1.16

Continuare a intitolare le Scale di Napoli a personaggi illustri per valorizzarle...

Intitolare scale a personaggi noti e illustri è un modo per valorizzare le oltre 200 scale di Napoli. Sono felice di questa strategia intrapresa dall'Amministrazione Comunale. Dopo la strada con scale intitolata a Giancarlo Siani al Vomero,oggi è stato il turno delle Scale del grande Massimo Troisi. Mi piacerebbe prossimamente vedere intitolate altre scale a personaggi dello spettacolo e della cultura, fra queste le Scale Giuseppe Piazzi, dove fu girato il primo episodio del Film "Ieri Oggi e Domani" con Sofia Loren e Marcello Mastroianni, nei pressi di Via Foria. Marcello Mastroianni se lo meriterebbe proprio avere intitolata una strada a Napoli ricordo quando si augurava di vivere su un pianeta tutto napoletano.

19.6.15

demA e Green Italia, Energie Pulite: nasce la carovana della partecipazione e il riconoscimento alle virtù civiche

L'iniziativa organizzata da DemA e Green Italia il 16 giugno presso Quartiere Intelligente ha fornito strumenti, riflessioni e nuove occasioni di collaborazione.
Tanti gli interventi, ripresi anche indiretta streaming sul sito www.lanuovaecologia.it, si sono susseguiti: Andrea Poggio - autore del libro "Città sostenibile ed ecoquartieri" e vice-direttore di Legambiente, Stefano Consiglio dell'Università di Napoli Federico II e responsabile scientifico del progetto "Orchestra smart city", Marco Fratoddi - direttore de La Nuova Ecologia, Donato Leone - ENEL responsabile affari istituzionali del Territorio, Marcello Capra - Direzione Generale Ministero dello Sviluppo Economico.
La città intelligente è soprattutto il luogo dove tanti soggetti entrano in relazione tra loro, ognuno con le proprie problematiche, con le proprie specificità, responsabilità, bisogni e diritti per partecipare ad un progetto collettivo di rigenerazione urbana. Nel corso dell'iniziativa si sono alternate le esperienze di Quartiere Intelligente - sulle scale di Montesanto, I Love Porta Capuana, La Rete Campana per la Civiltà del Sole e della Biodiversità, Libreria Iocisto al Vomero, Mi prendo cura…delle aiuole (le associazioni aderenti al progetto dell'Assessorato all'Ambiente)Il Coordinamento Scale e Collina Gentile.
Dalle quattro ore di intenso dibattito e testimonianze sono scaturite indicazioni importanti e fra queste c'è n'è una comune a tutti:

Non c'è tecnologia innovativa o politica virtuosa che tenga se non ha come obiettivo il coinvolgimento e la partecipazione attiva dei cittadini.
Lo sottolinea Francesco Ferrante -fondatore di Green Italia nella sua conclusione e lo ribadisce il Sindaco Luigi De Magistris che ricorda l'articolo apparso recentemente sul magazine tedesco "Stern" sul fenomeno dell'utilizzo delle strutture abbandonate." A Napoli - dice De Magistris - è in atto una rivoluzione culturale i cittadini vogliono partecipare al cambiamento della loro città e partecipano attivamente alla democrazia"
A questo punto non resta che continuare sull'onda del successo dell'iniziativa del 16 giugno a Quartiere Intelligente.
Così è nata l'idea di una "Carovana della partecipazione" e del "riconoscimento alle virtù civiche" dei cittadini attivi, un'iniziativa itinerante che percorra le 10 Municipalità, che favorisca momenti di partecipazione e, contemporaneamente, offra strumenti di riflessione che possano contribuire ad attivare e valorizzare il protagonismo dei cittadini e spingerli fuori da una dimensione di attesa.
Carmine Maturo - coordinatore Green Italia Campania

11.6.15

ENERGIE PULITE PER UNA CITTA’ INTELLIGENTE


 
giornata di riflessione e partecipazione
16 giugno 2015 ore 15,00 Quartiere Intelligente Scale di Montesanto 3 Napoli
Con Energie pulite per una città intelligente organizzata dall'Associazione DemA e Green Italia le due associazioni intendono favorire momenti di partecipazione e, contemporaneamente, offrire strumenti di riflessione che possano contribuire ad attivare il protagonismo dei cittadini e spingerli fuori da una dimensione di attesa.
Con questa giornata Green Italia e DemA vogliono avviare un percorso che caldeggi un patto fra Associazioni, Comitati e Amministrazione locale, convinti che non esisteranno mai città intelligenti (smart) senza cittadini consapevoli e attivi. Spesso, invece, si pensa a città sostenibili ed intelligenti facendo un ragionamento tutto tecnicista, che rischia di schiacciare e tagliare fuori il protagonismo e la partecipazione attiva dei cittadini, elemento indispensabile per interventi di rigenerazione urbana e possibilità di cambiamento.
Le due associazioni organizzatrici ritengono veramente importante promuovere questa visione di “Nuova Polis” per questo hanno coinvolto nell'iniziativa Tecnici, Amministratori, Associazioni di cittadini.
Sarà possibile interagire nel dibattito con Twitter hastag #greenapoli.
L'iniziativa sarà trasmessa in diretta sul sito della rivista La Nuova Ecologia - lanuovaecologia.it
AssociazIoni, gruppi, reti possono esporre programmi e progetti
Ufficio Stampa demA: tel. 081.192.44.958
Ufficio Stampa Green Italia Campania: cell. 349.45.97.997
Programma
Interverranno fra gli altri:
Carmine Maturo - Coordinatore Green Italia Campania,
Antonio Risi - Associazione demA,
Andrea Poggio - Autore del libro Città sostenibile ed ecoquartieri - Vice direttore Legambiente,
Stefano Consiglio Università Federico Secondo - Responsabile scientifico del progetto Orchestra smart city
Raffaele del Giudice - Presidente Asia Napoli,
Tommaso Sodano – Assessore all’Ambiente e Vicesindaco Comune di Napoli
Marco Fratoddi - direttore La Nuova Ecologia
Massimo Bruno - capo relazioni esterne ENEL
Roberto Pagani - Politecnico di Torino - Smart City Kyoto Club
Sara Romano - direttore Generale Mise *
Francesco Ferrante - Cofondatore di Green Italia
Luigi De Magistris Sindaco di Napoli

con le testimonianze di:
  • Quartiere Intelligente
  • I Love Porta Capuana,
  • Bike Sharing
  • La Rete Campana per la Civiltà del Sole e della Biodiversità,
  • Iocisto: Nascita di una libreria partecipata
  • Mi prendo cura...delle aiuole
    progetto dell'Assessorato all'Ambiente del Comune di Napoli
  • Coordinamento Scale e Collina Gentile

17.5.15

GIORNATE DELLA BELLEZZA A PORTE APERTE VOLER BENE ALL’ITALIA

Napoli 30 e 31 maggio
In viaggio in una Napoli che costruisce il futuro



VOLER BENE AL PROPRIO TERRITORIO è un sentimento da praticare per restituire speranza al nostro Paesee alla nostra città, invitando tutti i cittadini a cogliere, conoscere, tutelare e produrre la bellezza di cui siamo capaci.

Chiamiamo a raccolta la città che fa ben sperare e che anche Legambiente contribuisce a costruire in maniera originale e responsabile, insieme a tanti compagni di viaggio che con noi stanno scommettendo su un altro futuro, di cui in questi anni abbiamo valorizzato il lavoro. Sono le nostre reti produttrici di bellezza:
Le Scale di Napoli - www.scaledinapoli.com
La Collina Gentile - www.visitcapodimonte.org
I Greeters Napoli www.naplesgreeters.it

Appuntamenti:
Venerdi’ 28 maggio 2015
Dalle 18,30 alle 21:00
Dalla Pedamentina alla Scala di Montesanto
Coordinamento Scale di Napoli - Lo Sguardo che Trasforma  presenta  la Passeggiata spettacolo serale
"Come l'acqua che scorre. Prosa fluida lungo la Pedamentina”

Un percorso coinvolgente di teatro di paesaggio...con visita guidata inclusa: un modo nuovo e suggestivo per "abbeverarsi" di paesaggio... Lo spettacolo evoca storie di grandi Donne legate ai luoghi di Castel S. Elmo e della Pedamentina.., scritte, raccontate e interpretate principalmente da donne.. attraverso la contaminazione di varie forme espressive: con un omaggio dedicato a Marguerite Yourcenar ed alla sua Anna Soror (testo di Giuseppina Dell'Aria,) e ad Eleonora de Fonseca Pimentel, (libero riadattamento dal "Resto di Niente" di Enzo Striano.)
con Roberta Misticone, Anita Pavone, Guido Liotti, Simona Perrella, Ambra Marcozzi,Agnese Viviana Perrella (danza) e musica dal vivo con Giovanna Panza (voce) Edo Puccini (chitarra). Regia di Guido Liotti
La passeggiata si conclude con un aperitivo ecologico presso il QI Quartiere Intelligente sulla scala di Montesanto. durata 2 ore e trenta minuti.
Contributo associativo € 8,00 piu € 4,00  rimborso per aperitivo
Prenotazione obbligatoria al 3914143578 -3926866064 losguardochetrasforma@gmail.com

Sabato 30 maggio
dalle ore 10,30 Chiesa Sant'Aniello a Caponapoli
Giornata dei Greeter
I Greeters Napoli (to greet in inglese significa “dare il benvenuto”),sono un gruppo promosso e sostenuto da Legambiente e composto da cittadini volontari pronti ad accompagnare i turisti nella “loro” città e a dare informazioni per far vivere da napoletani l’esperienza della scoperta di una delle capitali mondiali della cultura e della bellezza.
Vuoi essere un Greeter? Ti aspettiamo legambiente.neapolis@gmail.com

Sabato 30 maggio
Metro Art: La Bellezza nei luoghi di transito - Visita guidata alle stazioni dell'arte appuntamenti ore 10,30 e ore 11,30 Stazione Toledo a cura ANM e Legambiente/Neapolis 2000
Per prenotazioni ed informazioni: infoarte@anm.it
Il punto di raccolta é l'atrio principale delle stazioni indicate, in prossimità dei tornelli d'ingresso
Le prenotazioni potranno essere effettuate entro le ore 17.00 di venerdì, fino ad esaurimento dei posti disponibili.
La partecipazione è gratuita, è richiesto soltanto il titolo di viaggio
La durata delle visite é di ca. 90 minuti

Domenica 31 maggio 2015
Coordinamento Scale di Napoli Legambiente/Neapolis 2000
Trekking urbano “Da Via Foria al Moiariello”
Attraverso le scale della Montagnola, dove De Sica ha girato il primo episodio di Ieri, Oggi e Domani, per continuare sulle scale del Moiariello ad ammirare l’inedito panorama mozzafiato a 360 gradi sul golfo di Napoli.
Alla fine del percorso è possibile visitare il laboratorio di porcellane di Capodimonte Carusio di Via ponti rossi,61 Napoli 081/7441076
80131 Naples, Italy
Appuntamento ore 10,30 ex Caserma Garibaldi Via Foria
Per info e prenotazioni obbligatoria 3494597997 karmaturo@carminematuro.info

15.4.15

DOMENICA 19 APRILE ORE 11,00 CHIESA SANT'ANIELLO A CAPONAPOLI DRINK, BELLEZZA E SOLATIA CON PATRIZIA LOPEZ

Domenica 19 aprile ore 11,00 sarà l'occasione per visitare la Chiesa di Sant'Aniello a Caponapoli, riaperta grazie all'impegno dei volontari di Legambiente. Anche un'occasione per ascoltare antiche canzoni napoletane interpretate da Patrizia Lopez, cantautrice-chitarrista e scrittrice californiana, approdata a Napoli più di trent’anni fa per dare un concerto, incantata da Parthenope, decise di rimanervi per offrire il suo contributo alla città. Una domenica con Legambiente/Neapolis 2000 dedicata alla bellezza e alla convivialità con un aperitivo partenopeo Il recupero dei beni culturali - spiegano i volontari - e la vivibilita' urbana nelle piccole e grandi citta', devono necessariamente fare i conti con la socialita' urbana e, queste occasioni sono un ottimo strumento per l'aggregazione dei cittadini e per la riscoperta degli spazi da recuperare e valorizzare. Per i partecipanti è previsto un contributo associativo di 7,00 € che sarà devoluto al restauro della Chiesa.