10.6.14

APPELLO PER IL TEATRO TRIANON


Il 17 giugno prossimo sarà battuto all’asta il Teatro Trianon. Cambia volto, cambia vocazione, cambia l’anima di un luogo di cultura e di spettacolo, e con il Teatro cambia pelle un pezzo di città, di quella città, Napoli, che da un secolo si riconosce in quel Teatro centro di un quartiere, Forcella, dove “resiste” a testimonianza di una tradizione teatrale antica e fortemente sentita fra la gente.
Nel marzo 2011 i napoletani testimoniarono inequivocabilmente l’attaccamento al Trianon, già allora in pericolo di chiusura, votandolo in massa come “Bene Culturale da salvare”, nella Campagna nazionale “abbracciamo la Cultura”. Il Teatro vinse in un sondaggio “lanciato” , per l’occasione, da un giornale cittadino, sui monumenti napoletani da salvare, sbaragliando con oltre ottomila preferenze monumenti ben più famosi.
Vinse il cuore e il senso di identità che a volte va oltre i valori artistico-monumentali, premiando ciò che ci appartiene e sentiamo nostro.
Bene. Oggi, una fredda descrizione burocratica di un atto notarile ci annuncia che il Teatro Trianon viene venduto all’asta.
Cosa verrà dopo? Un supermercato, una sala giochi, una banca … una sconfitta.
Un’altra sconfitta per una “città d’arte” che vede chiudere cinema, librerie, piccoli negozi d’artigianato per far posto a megastore, patatinerie, fastfood.
Ma la sconfitta è di tutta la città, delle istituzioni, ovviamente, che non sembrano avere alcuna intenzione di impedire la vendita, in un quadro di totale indifferenza.
La Regione, proprietaria di maggioranza del Teatro ha lasciato che le banche creditrici arrivassero a mettere all’asta il Teatro mostrando una colpevole disattenzione; il Comune, che quel bene dovrebbe convintamente difendere come patrimonio inalienabile, in quanto bene culturale, bene comune fortemente identitario per la città, se ne disinteressa.
La sconfitta è la nostra, di noi cittadini che assistiamo impotenti e vorremmo fare qualcosa: metterci insieme e provare a impedire la vendita a un privato qualsiasi.



Napoli è una città che ha dato molto; i napoletani, si sa, hanno una marcia in più: musicisti,scrittori, registi, attori, cantanti, scultori, pittori, calciatori insomma tutti gli artisti napoletani sarebbe ora che facessero loro qualcosa per Napoli!

L’arte che adotta l’arte”
Facciamo appello a coloro che amano la cultura, i beni artistici e la città per una grande campagna per salvare il teatro e chissà forse qualcosa di più. Riprendiamo quella lista di beni culturali segnalati allora all’attenzione della politica e delle istituzioni che non hanno mai risposto a quell’appello e che ancora oggi trattano la cultura come fattore marginale nelle necessità del Paese dimenticandone il valore e le enormi potenzialità di sviluppo anche economico.
Per il Trianon, chiediamo alla Soprintendena ai Beni Culturali e alla Soprintendenza ai Beni Archeologici di porre un vincolo di destinazione allo storico teatro che ne scongiuri la chiusura definitiva a vantaggio di discutibili operazioni speculative e ne garantisca la fruibilità pubblica.

Occorre fare presto!

Lunedì 16 giugno 2014, si svolgerà una manifestazione di sostegno e raccolta firme per il Teatro Trianon e per sollecitare una maggiore attenzione delle Istituzioni per i Beni Culturali di Napoli
Appuntamento alle 18.00 alla “Libreria Café evaluna in Piazza Bellini”.
A piedi si raggiungerà il teatro.
Artisti, studenti, cittadini ,Vi aspettiamo!
La Cultura è anche un sistema di relazioni oltre che di valori condivisi,
Mettiamoci insieme per la nostra città!
Napoli, 7 giugno 2014

Primi Firmatari
Vittorio Cogliati Dezza
Paola Silvi
Lia Polcari
Carmine Maturo
Arch Mariarosaria Polcari
Marina Mosca
Arch. Salvatore Amato
evaluna libreria delle donne Napoli
Legambiente Neapoli 2000
Legambiente Parco Letterario del Vesuvio
Maredilatta Napoli
Centro di Alimentazione Consapevole Napoli
I.T.G Della Porta- Porzio (Scuole Storiche Napoli)
Raffaele Lucariello




4.6.14

Napoli non è quella che vi fanno vedere.

Tradizionalmente siamo abituati a pensare all'immagine e al paesaggio di Napoli come una città di mare con il Vesuvio, ma non è così.
Napoli non è quella che vediamo nella tradizionale cartolina. La cartolina di Napoli con il Vesuvio è quello che si vede da Napoli, non è Napoli, i registi direbbero "La soggettiva".
Infatti il Vesuvio è separato dalla città di Napoli da una decina di Comuni.
L'immagine reale della città di Napoli, ce la offre la Tavola Strozzi, dipinta nella seconda metà del quattrocento, dove sono riportate le colline del Vomero, Capodimonte, Camaldoli.
TAVOLA STROZZI
L'esplosione del Vesuvio 1631 ha distolto l'attenzione dalla città creando l'icona-cartolina che attualmente tutti conosciamo.
Attualmente, le colline di Napoli rappresentano una grande riserva ambientale a scala metropolitana, costituiscono, dal luglio 2004, Il Parco Metropolitano delle Colline di Napoli.
Per collegare la parte alta della città con il suo nucleo originario, nei secoli si è costituito un sistema complesso di collegamento composto da oltre 200 scale.
Legambiente/Neapolis 2000 ha promosso recentemente un coordinamento scale per promuovere e valorizzare sia questi antichi percorsi, sia per recuperare l'appartenenza ad una città fatta di colline sia per promuovere i paesaggi che dalle scale si possono osservare.

La Collina Gentile, è un altro progetto scaturito da questo ragionamento, che Legambiente ha promosso assieme ad altre associazione sulla collina di Capodimonte.

Quindi Napoli non è quella che fanno vedere. Napoli è un'altra cosa. Così, come per l'immagine della città anche quando parlano di Napoli associandola ai Comuni adiacenti in occasione di atti criminosi o degrado e abbandono, quella non è Napoli. Ma il mio motto è: agire localmente, pensare globalmente e pertanto anche se quello che vi fanno vedere non è Napoli, quei territori, che non sono una cartolina, hanno bisogno di riqualificazione e di uscire fuori dal degrado e dall'abbandono, E' necessario fare qualcosa...

www.scaledinapoli.com - www.visitcapodimonte.com

11.4.14

Settimana della Bellezza - Domenica delle Palme al Paradisiello

Domenica delle Palme al Paradisiello, un intreccio di paesaggi, natura e cultura ma anche di folklore e tradizione napoletana.
Il Paradisiello è un luogo di delizie al centro di Napoli, alle spalle dell'Orto Botanico in Via Foria, lungo le pendici della Collina Gentile, la collina di Capodimonte.

Per chi vuole scoprire con Legambiente/Neapolis 2000 e l'Associazione Ladu quest'angolo inedito della città, l'appuntamento è per domenica 13 aprile alle ore 11.00 in Via Foria - Angolo Orto Botanico.
Si percorrerà Via Michele Tenore, Via Veterinaria e si salirà per il Paradisiello.
Entreremo in un giardino e in un orto privato, osserveremo panorami inediti

Ci saluteremo con un brindisi-aperitivo di "Buona Rinascita"... e non è finita:  il bicchiere del nostro brindisi, nel segno di "rinascita", si trasformerà in un contenitore di semini del Paradisiello e dopo un pò di giorni germoglieranno le piante tipiche napoletane...( peperoncini , basilico pomodoro del pendolo...)
Info e Prenotazioni
Legambiente.Neapolis@Gmail.Com – Tel. 3494597997


Altre iniziative della Settimana della Bellezza lungo le Pendici della Collina Gentile.
sabato 12 aprile ore 10.30
giornata di letture e cittadinanza-attiva per le scale della collina gentile
scambio di libri, bookcrossing, cittadinanza-attiva e mercatini
giardini e scale della principessa jolanda a cura di legambiente neapolis 2000
/proloco capodimonte/ cittadinanzattiva/manitese campania
contributo libero informazioni legambiente.neapolis@gmail.com

sabato 12 aprile ore 11.00
luoghi della mente: passeggiata disegnando ad occhi chiusi
passeggiata con laboratorio di disegno itinerante
da piazza carlo III ai vergini a cura di associazione indizi terrestri
contributo associativo 7 € (comprensivo del materiale da disegno)

12-13 aprile ore 10.00
da ponte vecchio san rocco alla settecentesca villa fagella
aperitivo musicale sul punte di san rocco
visita guidata a cura di associazione l’obiettivo
contributo associativo 6€ info e prenotazioni 
archicucciolo@hotmail.it

12-13 aprile ore 10.00
bike tour per la collina gentile
bike tour per tutti di difficoltà facile. durata 3 h

domenica 13 aprile ore 10.00
alla ricerca del mago di oz
la città di smeraldo è la terra su cui canninando ci tento 
spettacolo itinerante/ gioco educativo per bambini di tutte le età
a cura del lo sguardo che trasforma marta michetti guido liotti e tanti altri artisti
parco del poggio punto lettura cel.3926866064
info e prenotazioni losguardochetrasforma@gmail.com

13.1.14

NAPOLI VOGLIA DI VERACITtA'

9.1.14

trekking urbano al Paradisiello

Il Vesuvio dal Paradisiello - Foto Carmine Maturo
Conoscete il Paradiso?

Anzi il Paradisiello a Napoli?
Un intreccio di paesaggi, natura e cultura ma anche di folklore e tradizione napoletana.
Un luogo di delizie alle spalle dell'Orto Botanico in Via Foria, lungo le pendici della Collina Gentile.
Per chi vuole scoprire con Legambiente/Neapolis 2000 e l'Associazione Ladu quest'angolo inedito della città, l'appuntamento è per domenica 12 gennaio alle ore 10,30 in Via Foria - Angolo Orto Botanico.
Si percorrerà Via Michele Tenore, Via Veterinaria e si salirà per il Paradisiello.
Entreremo nei giardini e negli orti, osserveremo panorami inediti e si potranno "acquistare" gli agrumi del Paradisiello appena raccolti.
Ci saluteremo con un brindisi-aperitivo di inizio anno.
Contributo Associativo 5€ 
Info e Prenotazioni Legambiente.Neapolis@Gmail.Com – Tel. 3494597997



21.11.13

da Domenica 24 novembre al 22 febbraio 2014 “Le passeggiate della Bellezza lungo la Collina Gentile”

Festa dell’Albero
accoglienza, diritti umani, qualità della vita e bellezza

Come ogni anno, a novembre torna la Festa dell’Albero, la campagna di Legambiente per la tutela del verde e la messa a dimora di nuovi alberi: un gesto concreto per la biodiversità contro mutamenti climatici e dissesto idrogeologico. Quest’anno e oltre alla tutela e valorizzazione del patrimonio arboreo e degli spazi pubblici, la Festa dell’Albero darà il via a “Le passeggiate della Bellezza lungo la Collina Gentile” Visite guidate ed eventi dal 24 novembre 2013 al 22 febbraio 2014.
"Con la festa dell'albero di Legambiente abbiamo scelto di dedicare di dedicare la prima giornata di questo lungo calendario de “Le passeggiate della Bellezza lungo la Collina Gentile” ai diritti dei migranti e a tutte le bambine e i bambini nati in Italia da genitori stranieri, perché purtroppo nascere figli di genitori stranieri nel nostro Paese non significa ancora essere cittadini italiani"
Con la messa a dimora di nuovi alberi, simboli per eccellenza di radicamento, appartenenza al territorio e della bellezza, vogliamo lanciare un messaggio di vivibilità, accoglienza, parità di diritti e pace.
Per questo, a Napoli domenica 24 dalle ore 10.30 (Porta di Mezzo - Bosco di Capodimonte) novembre i volontari di Neapolis 2000 di Legambiente insieme alla Soprintendenza Per I Beni Architettonici, Paesaggistici, Storici, Artistici Ed Etnoantropologici per Napoli e Provincia, La scuola di Yoga integrale e Lo sguardo che Trasforma con il patrocinio dell'Assessorato all'ambiente dela Comune di Napoli e la III Municipalità,daranno vita alla prima Festa dell’Albero Interculturale, piantando un albero nel vialone principale del Real Bosco di Capodimonte, seguirà lezione e dimostrazione di Yoga e  lo spettacolo breve  di prosa musica e danza  FATE ..DRIADI ED ALTRE PRESENZE NEL BOSCO a cura de Lo Sguardo che trasforma.

Ma non è tutto, con Le passeggiate della Bellezza lungo la Collina Gentile”, in questi prossimi due mesi di attività, si intende continuare il percorso avviato già da qualche anno e che sta dando i suoi primi frutti di coinvolgimento dei cittadini, delle istituzioni e dell'attrazione turistica.
Il progetto La Collina Gentile è un idea di ecoquartiere di grande importanza, tanto più in questo momento difficile per la nostra città, per capire la strada da seguire per battere la #crisi, chiamare a raccolta le migliori energie del territorio. Capodimonte, grazie alla sua porcellana, è un marchio di qualità conosciuto e riconosciuto in tutto il mondo, molto più della stessa città di Napoli. Dobbiamo essere capaci di equiparare il “marchio” Capodimonte a tutto il territorio della Collina, in termini di bellezza e di qualità della vita. Questa è la nostra sfida"




Programma


12.11.13

La Collina Gentile Festa dell'Albero al Bosco di Capodimonte


Anche quest'anno Legambiente/Neapolis 2000 organizza per il 30° anno la Festa dell'Albero. Quest'anno con "La Collina Gentile, al Bosco di Capodimonte," vogliamo dedicare la messa a dimora di giovani alberi ai diritti dei migranti. Al diritto di cittadinanza di tutti i bambini nati in Italia da genitori stranieri che per un vuoto legislativo non possono godere della cittadinanza italiana. Pianteremo "alberi dell'accoglienza", li cureremo e li faremo crescere. Ci ricorderanno che la vita delle persone, come quella degli alberi, cresce e dà i suoi frutti solo se riesce ad ancorare saldamente le sue radici nella terra che lo ospita. .. e trascorreremo una bella giornata all'aria aperta nel più bel parco della città. Per adesioni: legambiente.neapolis@gmail.com

Programma "in progress"
21 novembre dalle ore 10,30 messa a dimora alberi
incontro con direttore del Real Bosco di Capodimonte
Animazione con "Animazione Onda"

24 novembre dalle ore 10,30 messa a dimora alberi Yoga con Gino Sansone - scuola di yoga integrale

Lo Sguardo che Trasforma presenta lo spettacolo breve di prosa musica e danza FATE ..DRIADI ED ALTRE PRESENZE NEL BOSCO con Margherita Romeo,Tiziana Tirrito, Anita Pavone danza Simona Perrella e Laura Ottieri Lino Vembacher percussioni testi a cura di Giuseppina Dell'Aria Regia Guido Liotti

10.11.13

Festa dell'albero a Napoli Capodimonte, La Collina Gentile

Anche quest'anno Legambiente/Neapolis 2000 organizza per il 30° anno la Festa dell'Albero.
Quest'anno con "La Collina Gentile, al Bosco di Capodimonte," vogliamo dedicare la messa a dimora di giovani alberi ai diritti dei migranti.
Al diritto di cittadinanza di tutti i bambini nati in Italia da genitori stranieri che per un vuoto legislativo non possono godere della cittadinanza italiana.
Pianteremo "alberi dell'accoglienza", li cureremo e li faremo crescere.
Ci ricorderanno che la vita delle persone, come quella degli alberi, cresce e dà i suoi frutti solo se riesce ad ancorare saldamente le sue radici nella terra che lo ospita. 

.. e trascorreremo una bella giornata all'aria aperta nel più bel parco della città.
Per adesioni legambiente.neapolis@gmail.com

24.7.13

invito a presentare proposte per la seconda edizione dell'iniziativa “La Collina Gentile: un’idea smart da Foria a Capodimonte”



La Pro Loco Capodimonte III Municipalità/ Legambiente Neapolis 2000, in collaborazione con le associazioni Vergini-Sanità, Celanapoli, nell’ambito della promozione e valorizzazione culturale, turistica ambientale dell’area compresa tra Via Foria, Vergini, Sanità e Capodimonte, nel territorio della III Municipalità, invitano a presentare proposte finalizzate all’individuazione di soggetti interessati a realizzare iniziative da inserire nel calendario della seconda edizione de “La Collina Gentile: un’idea smart da Foria a Capodimonte” che si terrà tutti sabato e domenica del mese di ottobre 2013 per mettere a sistema in un'unica programmazione eventi, spettacoli, concerti, mostre, mercatini, visite e percorsi guidati da realizzarsi nella terza Municipalità, nel territorio da Via Foria a Capodimonte (Vergini, Sanità, Ponti Rossi, Colli Aminei, Corso amedeo di Savoia, Piazza Carlo III, Santa Maria degli Angeli alle Croci, Moiariello, Paradisiello, Sant'Eframo Vecchio e zone adiacenti) che si terrà tutti sabato e domenica del mese ottobre 2013. Le proposte dovranno essere auto sostenute, senza prevedere alcun onere per l'Ente Organizzatore, e caratterizzarsi per il seguente contenuto: valorizzare con iniziative il cosiddetto “Triangolo della Cultura”, il territorio compreso fra il Museo Archeologico, Museo di Capodimonte e Orto Botanico. I partecipanti potranno indicare un contributo associativo da richiedere al pubblico per realizzare l’attività proposta. Le iniziative si svolgeranno sul territorio della III Municipalità Stella San Carlo all’Arena. Scadenza: entro 31 agosto mandare e-mail all’indirizzo proloco.capodimonte@gmail.it recante il seguente oggetto "Candidatura per la realizzazione di attività da effettuarsi nell'ambito de La Collina Gentile" compilando la scheda da richiedere preventivamente a proloco.capodimonte@gmail.com

19.6.13

Notte di San Giovanni e Festa della Convivialità V edizione 2013


Domenica 23 giugno Cena e Spettacolo sulle inedite e magnifiche terrazze della Torre del Palasciano, sulla Collina di Capodimonte, si festeggia La tradizionale Notte di San Giovanni, evento riservato a massimo 50 persone a cura Pro Loco Capodimonte e III Municipalità – Legambiente Neapolis 2000 – A.S.C.I. La Torre di Ro. Sarà l'occasione per ammirare dalle terrazze della Torre del Palasciano, nel suo accattivante fascino, il Perigeo lunare, ovvero la luna piena rosa. Evento che si ripete una sola volta l'anno e che quest'anno cade il 23 giugno. Una notte tra sacro e profano in cui ci si “ritrova”. Secondo i proverbi popolari, si dice che “tutto può accadere e a tutto si può rimediare”. E' il Solstizio d'Estate, il periodo più propizio per la salute, il benessere, i fidanzamenti … La tradizione popolare vuole che in questo particolare momento astrale, le streghe si radunassero per compiere i loro sortilegi, favorite dalle speciali potenzialità dell’acqua di San Giovanni. Sulle magnifiche terrazze della Torre del Palasciano che dominano la Collina di Capodimonte, rievocheremo le danze popolari, la musica ed i riti di questa magica data Assieme a Racconti, musica danze popolari e danze del Ventre che ricorda Salomè, la donna che volle la Testa di San Giovanni. Con Musica popolare del sud Italia ad opera di Antonio di Ponte (voce e chitarra), Peppe Nappi (tammorra e tamburello). Chiara Pezzuti (ballerina) Sarà possibile chiedere l'interpretazione del futuro attraverso i Tarocchi. Informazioni e prenotazione obbligatoria 081 45 77 11